STORIA DI UN VIAGGIO NEL MONDO DELLA MUSICA

->Home Page Anagen.net ->Salute generale ->English Version
Ondarock (sito web di recensioni e monografie)
Discogs (database di musica mondiale)
Debaser (recensioni musicali)

La musica mi ha sempre accompagnato nella vita sin da quando ero piccolo.

Note musicaliErano emozioni “liquide” le quali entravano facilmente attraverso le orecchie trasportate dall’aria e raggiungevano il cervello e quindi il cuore attraverso mille sensazioni.

Alla fine, mi dicevo, era facile ed immediato. Perché non usufruire di queste “emozioni impacchettate” per farne giornaliera compagnia?

La musica può aiutare a lavorare, a pensare, a mutare di umore, a vestirsi, a guidare, a rilassare e così via. E non fa male.

Ricordo le pianole da piccolo, le prime melodie ascoltate in TV e radio, le musicassette, le compilation preparate durante la settimana e sfoggiate da far sentire ai familiari in auto, i primi CD, i vinili.

Era un mondo che mi attirava e che mi ero ripromesso di scoprire in fondo un giorno nella vita.

E’ così ho iniziato a collezionare vinili, poi a completare e rinnovare la raccolta dei CD, dei SACD (super audio CD), fino ai DVD-Audio e Blu-Ray Audio (High Fidelity Pure Audio).

Violino

Oggi siamo bombardati dai media che entrano facilmente nel nostro mondo attraverso i canali commerciali e il fine principale è vendere ma la musica è molto di più che semplici canzoni di cui velocemente ci stanchiamo, non avendo in origine un messaggio importante cui farne tesoro.

Entrare nel mondo del collezionismo di qualcosa è entusiasmante.

La raccolta spazia dalla Classica, al Rock, al Progressive Rock italiano e Progressive Rock straniero, alla Musica Elettronica, Ambient, alla musica italiana, all’Hard Rock, al Jazz tutto, al Punk, al Cosmic Rock, New Age, etc.

Glenn Gould

Glenn GouldUn lavoro di scoperta, collezionismo, catalogazione del genere, richiede molto tempo, denaro, una base musicale di anni e una grande passione.

E’ stato lungo, tortuoso, difficile ma piacevole immergersi nei meandri di ogni genere, scavando in profondo, andando a scovare le edizioni migliori, le migliori formazioni, le migliori orchestre, i migliori Trio (per fare un esempio i famosi Trio Concertos di Beethoven), i migliori esecutori delle sonate per pianoforte di Beethoven (memorabili i lavori di Maurizio Pollini per esempio) o di Bach (mitiche alcune esecuzioni del pianista canadese Glenn Gould).

Per non parlare della ricerca nel Progressive Rock Italiano degli anni Settanta, qualcosa che consiglierei a tutti, la scoperta di un mondo glorioso in cui la musica italiana era ai vertici mondiali.

Memorabili gruppi Progressive Rock come gli Osanna, i De De Lind, gli Acqua Fragile, gli Alphataurus, gli Area, i PFM, gli Alusa Fallax, Apoteosi, Arti e Mestieri, Banco del Mutuo Soccorso, Biglietto per l’inferno, Capitolo 6, Cervello, Claudio Rocchi, Delirium, il Balletto di Bronzo, Cherry Five, Il Rovescio della Medaglia, Il Paese dei Balocchi, Il Volo (la band degli anni 70!), Le Orme, Locanda delle Fate, L’Uovo di Colombo, Garybaldi, Alan Sorrenti, Metamorfosi, Museo Rosenbach, Nuova Idea, Goblin, Opus Avantra, Perigeo, Picchio dal Pozzo, Pierrot Lunaire, E.A. Poe, Maxophone, Procession, Quella Vecchia Locanda, Reale Accademia di musica, I Raminghi, Semiramis, The Analogy, The Trip.

Progressive Rock Italiano

Provate ad ascoltare anche uno di questi lavori degli anni settanta, periodo d’oro in cui questo genere Rock ha toccato i massimi nel mondo probabilmente proprio in Italia.

Sono lavori che lanciano dei messaggi, che raccontano seguendo un percorso, pezzi acustici di una bellezza disarmante che nessuna band attuale sarebbe in grado di pareggiare, testi di altissimo livello che arricchiscono.

Era un'epoca in cui si comunicava davvero con questa forma d’arte, un tempo in cui non vi era l’aiuto elettronico di adesso ma si componeva e suonava in maniera mirabile, un’epoca in cui la stessa comunicazione non era elettronica come adesso, era un mondo più grande e lontano, probabilmente più ispiratore.

Scoprire i meandri delle bellezze del Progressive Rock tutto con gruppi come i King Crimson, i Genesis, i Pink Floyd con le sue muse geniali Syd Barrett, Roger Waters, e il chitarrista David Gilmour, i Camel, i Caravan, i Chicago, i Colosseum, gli Electric Light Orchestra, gli EGG, gli Emerson Lake & Palmer, i Gentle Giant, i Gong, gli Jethro Tull, i Kansas, i Marillion, Robert Wyatt, i Rush, i Soft Machine, Steven Wilson,  gli Alan Parson Project,i Van Der Graaf Generator, gli Yes, etc.

Progressive Rock

La ricerca e la scoperta della Musica Classica ha dato molte soddisfazioni.  Riscoprire i lavori di Mozart, Beethoven, Bach, Prokofiev, Stravinsky, Ravel, Respighi, Rossini, Verdi, Vivaldi, etc. etc.è stato entrare in un mondo che mi accompagnerà per sempre.

Mirabili sono tra i lavori di Musica Elettronica e Musica Ambient di artisti come Brian Eno, Enya, Jean Micheal Jarre, Kraftwerk, Vangelis, Klaus Schulze, Mike Oldfield, Popol Vuh, Tangerin Dream, Visage, Portishead (trip-hop), John Foxx, etc.

Un esempio, è facile innamorarsi della storia affascinante dei Popol Vuh, il cui leader il tedesco di Monaco Florian Fricke poteva confrontarsi con la credenza secondo la quale suoni particolarmente dinamici, potenti e penetranti possono avere un effetto benefico sulla psiche umana, restituendole armonia ed equilibrio. Fricke è un cultore dei miti Maya e un appassionato di tematiche religiose. Il nome Popol Vuh è quello del Libro dei morti degli antichi Maya. Nella musica dei Popol Vuh Oriente e Occidente si fondono in un mirabile connubio mistico e metafisico mai più superato. Provate ad ascoltare album come Affenstunde, Hosianna Mantra, In den Garten Pharaos, Einsiager und Siebenjiager.

E come non essere attratti dalla storia del Krautrock? Chiamato anche con l'espressione tedesca Kosmische Musik (musica cosmica).

Ascoltate i Tangerine Dream, i Can, gli Amon Duul, Klaus Schulze, Neu! ed entrerete in dimensioni musicali che innalzeranno la vostra cultura e vi sorprenderanno.

Riscoprite anche ad esempio gli eccezionali lavori di Brian Eno.

Tra gli artisti di Hard Rock, Heavy Rock, Heavy Metal, Trash Metal ho conosciuto e scoperto artisti come Led Zeppelin, Deep Purple, Slayer, Van Halen, Aerosmith, Steppenwolf, Black Sabbath, Def Leppard, Free, Guns N' Roses, Iron Maiden, Heart, Judas Priest, Kiss, Lynyrd Skynrd, Metallica, Motley Crue, Scorpions, Sepultura, Stampede, Ten Years After, The Stooges, The Who, etc.

E poi giù nell'universo della Musica Jazz, musica che io trovo universale e senza tempo, sempre un piacere per le orecchie sentire quei strumenti musicali fatti diventare un tutt'uno con il proprio corpo, il proprio cervello, la propria anima.

Ed è sempre un piacere andare ad ascoltare dal vivo un gruppo jazz, come mi è capitato diverse volte ad esempio nei jazz club per il mondo, come ad esempio il Budapest Jazz Club

Ricordo ancora i primi concerti ascoltati, gli artisti che suonavano ad esempio la batteria a dei livelli mai visti in altri concerti, voci accompagnate da orchestre completamente acustiche, un piacere infinito.

Jazz MusicConsiglio a chiunque di scoprire e riscoprire artisti ormai diventati leggenda come Art Blakey, Art Pepper, Bill Evans, Billie Holiday, Buddy Rich, Cannonball Adderley, Charles Mingus, Chet Baker, Coleman Hawkins, Count Basie, Diana Krall, Duke Ellington, Ella Fitzgerald, Elliot Lawrence, Jerry Muligan, Jim Hall, Jimmy Smith, John Coltrane, Lee Morgan, Louis Armstrong, Mel Tormé, Michel Legrand, Miles Davis, Milt Jackson, Nat King Cole, Nina Simone, Ornette Coleman, Oscar Peterson, Patricia Barber, Shelly Manne, Sonny Rollins, Stan Getz, Sy Oliver, The Dave Brubeck Quartet, Thelonious Monk, Tommy Torrentine, Vince Guaraldi, Wes Montgomery, Wynton Marsalis, etc.

Louis Armstrong
Louis Armstrong Trumphet
John Coltrane
John Coltrane Sax
Miles Davis
Miles Davis Tromba

 

 
Tra i gruppi Punk Rock e Post Punk ho scoperto e raccolto lavori di gruppi come Savage Republic, Magazine, Neu!, Public Image Ltd, Pere Ubu, Ramones, Sex Pistols, Suicide, The Clash, The Gun Club, The Jam, Wire, etc.

Nella Darkwave o semplicemente Dark è stato un bel viaggio scoprire band come i The Cure, i Joy Division con la incredibile storia di Ian Curtis, Black Tape for a Blue Girl, Cocteau Twins, Mayhem, Nine Inch Nails, etc.

Il mondo del rock è variegato nei suoi generi, nelle sue storie, nei suoi miti, nella sua profonda e vasta cultura.

Il viaggio di scoperta di ogni singolo artista è durato molto tempo ed ha richiesto risorse.

Mi sono spinto anche a leggere svariati libri e riviste, nonché recensioni di ogni tipo. E addirittura ho comprato alcune riviste d'epoca con foto ed articolo di grandi artisti come John Lennon.

E' stato come studiare per anni in una Università.

Ma è stato così piacevole che non è pesato affatto e la personale formazione è continuata e si è sviluppata automaticamente.

Tra le forme d'arte che sono un vero piacere, una compagnia, percorsi da seguire, vitamine di vita si possono citare la lettura di libri e anche fumetti, il cinema, la pittura e la musica.

Scoprire determinati album di musica, determinati brani, determinate melodie, può portare a un arricchimento interno così importante da aiutare in molte situazioni, perpetuando negli anni.

Tra i tanti componenti del Rock si possono citare Billy Joel, Blood Sweat & Tears, Bob Dylan, Bob Marley, Bon Iver, Boz Scaggs, Bruce Springsteen, Bryan Ferry, Roxy Music, Carole King, Cream, Creedence Clearwater Revival, Eric Clapton, Crosby Still & Nash, David Bowie, Dire Straits, Mark Knopfler, Eagles, Earth Wind & Fire, Elton John, Elvis Presley, Fairport Convention, Fleetwood Mac, Frank Zappa, James Taylor, Janis Joplin, Jeff Back, Jefferson Airplane, Jimi Hendrix, Joe Cocker, John Fahey, John Lennon, John Mellencamp, Johnny Cash, Joni Mitchell, Leonard Cohen, Lightning Hopkins, Linda Ronstadt, Little Richard, Chuck Berry, Buddy Holly, Lou Reed, Love con il suo leader Arthur Lee, Marvin Gaye, Mazzy Star, Mercury Rev, Michael Jackson, Morphine, Morrissey, Muddy Waters, Neil Diamond, Neil Young, Nick Cave, Nick Drake, Nico, Nirvana, Otis Redding, Paul McCartney, George Harrison, Paul Simon, Pere Ubu, Peter Framton, Peter Gabriel, Peter Paul and Mary, Phoebe Snow, i mitici Pink Floyd con Roger Waters Syd Barrett David Gilmour, i fantastici Pixies, Poco, Prince, Pulp, Queen, Quicksilver Messenger Service, R.E.M., Radiohead, Ray Charles, Rickie Lee Jones, Ringo Starr, Rod Stewart, Roy Orbison, Run D.M.C., Ry Cooder, Santana, Simon & Garfunkel, Simple Minds, Steely Dan, Steve Miller Band, Stevie Ray Vaughan, Stevie Wonder, Sting, Styx, Supertramp, Talking Heads, The Allmann Brothers Band, Band, The Beach Boys, The Beatles, The Byrds, Cars, Doors, The Everly Brothers, The Kinks, The Paul Butterfield Blues Band, Police, Pretenders, The Righteous Brothers, Rolling Stones, The Dobbie Brothers, The Searchers, The Stile Council, Paul Weller, The Smiths, The Velvet Underground, Tim Buckley, Tom Petty, Tom Waits, Toto, U2, Van Morrison, Willie Nelson, etc. etc.

E come fare a privarsi nell'ascoltare e scoprire i bellissimi omaggi in canzone alla storia italiana dei tanti bravi artisti italiani?

E' impossibile fare a meno di scoprire i mondi di artisti come CCCP, Claudio Lolli, CSI, Diaframma con il poeta rocker Federico Fiumani (consiglio sempre di riscoprire tutte le gemme della sua discografia), Fabrizio De André, Francesco De Gregori, Francesco Guccini, Franco Battiato, Giorgio Gaber, i primi Litfiba, Lucio Battisti, Lucio Dalla, Massimo Volume, Mia Martini, Mina, Paolo Conte, Pierangelo Bertoli, Piero Ciampi, Rino Gaetano, Roberto Vecchioni, Vasco Rossi, etc. Ne uscirete arricchiti, diversi, migliori.

l mio studio e la mia raccolta hanno richiesto lunghe ore, giorni, mesi, anni.

Ma volevo farlo e volevo farlo bene quindi non sono riuscito a fermarmi fino a che sentivo completo il mio percorso.

Thelonious Monk Jazz Pianist

Thelonious Monk Jazz PianistBill EvansLa raccolta ormai sfiora i 4.000 titoli.

Una volta raccolti i vari prodotti originali, ne ho fatto una copia di sicurezza personale. Può essere una buona idea per preservare i pezzi originali faticosamente raccolti.

La musica è una forma d’arte che può dare forti emozioni e piacere.

Inoltre questa espressione del genere umano può portare ad un grosso aumento della cultura personale, andando a studiare ogni singolo artista con le sue opere, cosa ha portato a comporre queste opere e perché.

Molta della musica prodotta e scritta non è il tentativo di arricchimento dell’artista ma una vera forma di vita, un modo per esternare verso gli altri esseri umani il proprio essere, un modo di comunicare, un bisogno interiore.

Molti artisti scrivono musica per il bisogno di farlo, è il loro modo migliore per comunicare qualcosa. 

La musica è una delle forme d’arte più potenti.

L’arte dà emozioni e quindi la musica può dare le più forti emozioni

Chi non si è sentito mai sussultare per una bella canzone, la quale improvvisamente ha il potere di farci cambiare stato d’animo?

Per una bella musica che improvvisamente ed istantaneamente ci comunica, senza bisogno di parole, il disegno mentale di quell’artista che l’ha composta?

E che quindi ci fa viaggiare nello spazio e nel tempo nel canale della comunicazione?

E’ proprio così non ci sono dubbi.

Un Mozart che ci fa volare improvvisamente per un mondo immaginario fatto di segnali positivi, un pezzo dei Tangerine Dream che ci fa sentire come se fossimo noi stessi una galassia rotante attorno ad un’altra galassia (provate ad ascoltare “Alpha Centauri” o “Zeit” o “Ricochet”).

Un pezzo dei Popol Vuh che ci fa immedesimare in una eterea atmosfera di un tempio buddista all’imbrunire o ci fa materializzare noi stessi in uno strumento antico a corda, un assolo del grandissimo batteristia jazz Buddy Rich che ci imbambola per minuti a sentire i suoi virtuosismi e le sue magie.

La tromba di Miles  Davis del 1956 che ci fa saltare come le note in aria danzando, il sassofono incredibile di un geniale John Coltrane o altrettanto Sonny Rollins.

Un brano dei Massive Attack che ci ricorda dell’esistenza di quel viale del quartiere di Ginza a Tokyo appena dopo il tramonto, con il suo fluire di gente ordinata, alla moda e al top del vivere.

Un brano dei primi Genesis con Peter Gabriel che ci fa sprofondare in epoche e in atmosfere ormai introvabili.

Un pezzo di “Red” o “Lizard” o del magnifico “Islands” dei King Crimson con il quale l’eclettico e geniale Robert Fripp ci porta su altri mondi perfetti ed eterei, i tanti dischi bellissimi del Progressive Rock italiano degli anni ’70 vero e proprio patrimonio mondiale di un tempo, atmosfere e periodi che non torneranno più (in Giappone continuano a ristampare edizioni rimasterizzate eccezionali di album di gruppi progressive rock italiani con lavori completamente strumentali (esisteva solo qualche sintetizzatore al tempo e i mellotron).

«La musica è il calice che contiene il vino del silenzio. Il suono è quel calice, ma vuoto. Il rumore è quel calice, ma rotto.»

(Robert Fripp)

Molto interessanti e non da trascurare sono poi i vinili, i CD o i SACD appositamente realizzati come raccolte di riferimento, di test, di prova degli impianti.

Spesso questi incredibili prodotti sono usati per testare gli impianti ma anche per godere della straordinaria qualità artistica delle raccolte.

Consiglio di scoprire gemme come il fantastico cd Arthur Fiedler- Boston Pops Orchestra - Marches in Hi-Fi 1993-2004 Japan XRCD 24 JVC, il CD Classic Sampler della MFSL (Mobile Fidelity Sound Lab) del 1987 edizione giapponese 24K Gold ormai molto raro, Il SACD Hybrid High-End Demo della Denon del 2009, la stratosferica raccolta di John Balka riguardo gli organi da chiesa con l'HDCD The Great Organ at St. Mary's Cathedral Reference Recordings RR98CD del 2002 made in USA, il SACD Hybrido (quindi anche CD) della Fonè "Audiophile Trip" codice 015 del 2001 fantastico, Il McIntosh Demonstration Reference Disc della Top Music International un incredibile SACD Hybrid placcato oro made in Japan; ascoltare in questo disco la The Firebird Suite Infernal Dance di Igor Stravinsky in formato altissima qualità audio DSD vi farà sussultare; per chi non lo sapesse la McIntosh è la gloriosa e storica marca americana di Alta Fedeltà, il 24 Carat Gold Disc Sampler della DCC Compact Classic GZS-PRO-1 edizione giapponese remastered del 1993, i vari Telarc Sampler in versione SACD o anche CD, il Test & Burn-In CD della Reference Recordings RX-1000 un CD HDCH made in USA del 1995, l'ottimo Hi-Fi News Analogue Test LP per settare alla meglio i propri giradischi analogici, il Legends SACD ibrido Remastered della Audio Fidelity made in USA del 2014, l' High-End Audiophile Test Demo SACD della Marantz STS digital 6111125, il The Very Best of STS Digital, etc.

 

Ecco alcuni tra le migliori raccolte Test di CD/SACD di riferimento :

 

 

Una collezione rara di edizioni rare introvabili e pezzi sempre acquistati in condizioni nuovo sigillato o comunque nuove (“mint” nel gergo), le famose Mobile Fidelity Sound Lab, oppure MFSL, i vinili o CD (UDCD) o SACD (UDSACD, le presigiosissime e corpose edizioni impeccabili della Analogue Productions, società “fissate” con il meglio del meglio a partire dall’impianto di masterizzazione al confezionamento di ogni suo prodotto.

Oppure ancora i Sony Mastersound SBM (super bit mapping) tra cui le bellissime edizioni Long Box, gli Avenue Gold Collector Editions.

I cd e SACD della Audio Fidelity AFZ, i Ryko Au20, i FIM HDCD, i DCC Compact Classics, gli GZS, gli MFSL tutti, i Boxtsar Gold Disk, gli MCA Ultimate Masterdisc, gli On Classic Compact Disc, i Chesky Gold Disk, DCC Gold, i blu-ray Audio della Pure Audio autentiche perle in altissima definizione, gli RCA 24 Karat Gold Collectors Edition, gli Zounds Gold.

I CD nel formato XRCD della JVC.

I celeberrimi e top quality CD e SACD nel formato giapponese SHM, Blu-Spec CD, UHQCD.

In generale possiamo dire che le edizioni giapponesi sono pezzi unici di grande qualità, i giapponesi sono pignoli, queste edizioni sono allo stato dell’arte con grande qualità della musica contenuta perché i nastri originali sono trattati in modo Hi-End, provate a cercare sul mercato del collezionismo le edizioni giapponesi dei vari cd o SACD, sono pezzi rari il cui valore cresce nel tempo, singoli CD arrivano a costare centinaia di euro.

Oppure provate a prendere in mano un vinile della americana Mobile Fidelity Sound lab, sono degli oggetti di un grande fascino sia nel vinile sia nella confezione, oppure un CD placcato d’oro della GZS o Audio Fidelity. Siamo su livelli altissimi. Non si può che innamorarsene. Le quotazioni di questi singoli pezzi sono altissime.

Sono prodotti fatti a un livello qualitativo ormai fuori il mondo.

Singoli cd di queste collezioni possono essere quotati anche oltre i 500 euro il pezzo.

Sono pezzi allo stato dell’arte, diversi da quello che voi potete immaginare sia un normale cd di plastica o un vinile generico. E sono pezzi numerati. Questi CD non hanno niente a che vedere con i “normali” economici cd.

Provate a cercare su Ebay o su un qualsiasi Shop Online un vinile o un cd o un SACD  "Mobile Fidelity Sound Lab" o "Analogue Productions" per esempio ed osservate il prezzo per capire quanto siano richiesti e quando costino.

Ecco una galleria delle principali di queste compagnie che producono ristampe e rimasterizzazioni di qualità senza compromessi di album classici e non :

Lee MorganE ancora, la tromba magica di Lee Morgan, la felicità e il riscatto che si sentono negli assoli di Louis Armstrong e che ci portano a immaginarci sulla riva del Mississippi con un piede su una chiatta e il ronzare di moscerini.

Dove sono al mondo d’oggi questi livelli di espressività?

Buddy RichBuddy Rich

In quei rivoli di sudore asciugati da Louis Armstrong mentre teneva tra le mani quel suo strumento infinito io vedo un universo. 

E così via in un mondo interessante quello della musica, vasto nei suoi generi e composizioni nel tempo ma percorribile.

Viaggio che auguro a tutti di poter fare nella vita per capire la musica, arricchirsi di tanto e sentirsi migliori.

Dopo aver completato un impianto audio casalingo di stratosferica qualità, studiato per anni in ogni dettaglio (a partire dai cavi e dai purificatori di rete cui ho speso cifre folli tra cui l'Isotek Syncro Evo per sincronizzare la migliore forma di alimentazione sinusoidale, a finire ai DAC Hi-End) e composto da pezzi di marche come Naim (di riferimento è per esempio il Naim NDS), Proac, Cambrdige Audio, Sonus FaberRoksan, costato una pazzia, mi sono dedicato a completare la conoscenza della musica prodotta, andando a studiare ogni genere musicale e andando a completare una raccolta di pezzi originale posseduti ma non edizioni di poco valore ma edizioni numerate, rare e di qualità audio massima. Grande attenzione anche per l'acquisto apposito dei costosi cavi di alimentazione.

Perché tutto questo direte? Cosa mi ha spinto?

Prima la ricerca durata anni sull'impianto Hi-Fi casalingo vicino al meglio possibile e poi la ricerca infinita delle migliori registrazioni di musica in ogni genere. Perché questo amore per la musica?

Forse quella spensierata felicità che avevo da ragazzo? Nel vedere che la musica che sceglievo di registrare su musicassetta facendola ascoltare alla mia famiglia in auto era apprezzata, nel condividere le emozioni e il piacere che provavo io?

Oppure quelle emozioni provate nel chiuso di una stanza da ragazzo ad ascoltare per pomeriggi interi brani musicali? La musica mi ha sempre aiutato a pensare meglio, a lavorare meglio, ad essere più creativo nello scrivere ed in generale.

Provate a sedervi con un amico e con un bicchiere di vino dinanzi a un messaggio musicale alto.

Provate a sedervi di fronte a un impianto Hi-End quality (qualità massima senza compromessi) con una delle vostre registrazioni preferita in formato SACD o DSD o vinile e proveniente da case come la Mobile Fidelity Sound Lab o Analogue Productions o altre simili. Il piacere che avrete e l'universo di cultura, gioia, piacere, conoscenza che si aprirà sarà il giusto regalo.

Non tutti i cd o vinili sono uguali per un singolo disco.

Non crediate che ogni cd di uno stesso album sia lo stesso! Niente di più sbagliato.

Ad esempio Islands dei King Crimson, la famosa opera di Progressive-Jazz rock del celeberrimo gruppo inglese vanta di edizioni in blu-ray audio o SACD o le edizioni rimasterizzate da Steven Wilson che sono stratosferiche.

Tutto dipende dalla registrazione, dalla casa di registrazione che la cura, negli impianti usati per la registrazione.

Se volete capirne di più di questo interessante mondo, provate ad esempio a vedere dei video su Youtube a proposito della Foné.

Basta osservare come un collezionista maneggia gli oggetti della sua vetrina. Non appena ne prende in mano uno, il suo sguardo ispirato sembra trapassare l’oggetto e perdersi nelle sue lontananze. Di qui il lato magico del collezionista.
(Walter Benjamin)

Non solo quindi uno studio, un viaggio culturale ed emozionale ma un investimento vero e proprio cui lascerò a qualche fortunato.

Magari proprio a mio nipote Michele, al quale nel mio piccolo ho trasmesso la passione per la musica?

Lo stesso suona diversi strumenti musicali tra cui la batteria studiata al Conservatorio.

La collezione è molto interessante : basti citare le collezioni MOFI 24K Gold per intere, moltissimi vinili rari in edizione numerata sigillate, tutti i vinili dei Pink Floyd prima stampa UK ed edizioni speciali, nonché quelli dei Beatles, Bob Dylan, Rolling Stones, Jimi Hendrix, etc. etc. tutto il cantautorato italiano nonché gli artisti simbolo in edizioni prima stampa, speciali e numerate, la musica Progressive tutta in edizioni fantastiche, tutto il Progressive Rock italiano in edizioni rarissime e alcune stampe giapponesi introvabili.

E ancora tutti i pezzi numerati di Francesco Guccini, Francesco de Gregori, Vasco Rossi, Rolling Stones, Beatles, Bob Dylan, etc. etc. etc. nonché alcuni CD promo ormai molto rari.

Ho fatto un lavoro pazzesco di ricerca su Ebay, in aste, in contatti e-mail, con collezionisti, su Discogs, in negozi in Giappone, Bangkok, capitali europee, con proposte fatte a venditori sparsi per il mondo.

In ogni città che visitavo (viaggiare è una delle mie più grandi passioni), è stato bello recarsi presso i negozi di vendita di vinile o dai collezionisti, scoprire molte gemme in molte città del mondo.

Cito alcune città in cui ho comprato diversi pezzi : Tokyo, Budapest, New York, Bangkok, Kiev, Praga. Per non parlare delle aste su Ebay, degli acquisti fatti su Discogs, dalle mille conversazioni via e-mail.

Ricordo ancora le entusiasmanti ed indimenticabili avventure a Tokyo alla ricerca a piedi dei vari indirizzi, a Budapest in un pomeriggio invernale accompagnato dalla neve, nell'immenso negozio di Bangkok in un lontano quartiere dal centro passando ore a rovistare nel labirinto degli scaffali (e tutto il resto poteva aspettare), a Kiev mentre un mondo ovattato e bianco fuori scorreva lento.

E' stato un bellissimo percorso. Come mai dimenticarlo? E continuerà...

E come scordarsi dell'adrenalinico piacere provato a maneggiare il mio primo profumato vinile "The Dark Side of the Moon" Pink Floyd della Mobile Fidelity Sound Lab?

Il primo CD placcato d'oro della Audio Fidelity? Il primo brano definito potente e incredibile che è venuto fuori dalle casse Proac collegate al mio Supernait 2 della Naim?

Sono piaceri forti e appaganti, un hobby quello dell'alta fedeltà e della musica che continua a dare piaceri e soddisfazioni nel tempo e per sempre.

Ho citato più volte il famoso sito ormai di riferimento Discogs che è noto per essere il più grande Database online di vinili, cd, sacd etc.

Su questo sito ho fatto un lavoro di archiviazione di tutta la raccolta. Questo archivio risulta facilmente fruibile e modificabile.

Costantemente questo sito permette anche di avere la "quotazione" attuale di ogni singolo pezzo archiviato e anche la quotazione complessiva della raccolta, nel mio caso ormai si va verso i 92 mila ed è un valore economico di tutto rispetto, ma in Italia e nel mondo ovviamente e fortunatamente ci sono altri collezionisti con collezioni fantastiche, i primi che mi vengono in mente sono le collezioni del grande Red Ronnie e l'altrettanto Carlo Verdone.

La raccolta è stata accuratamente selezionata e scelta punto per punto giornalmente per mesi e mesi.

Sono stati acquistate tutte le edizioni migliori, rare, con la migliore qualità possibile, sono tantissimi i SACD a qualità piena, originali e tutti in condizioni altissime.

Il formato SACD è esso stesso ormai raro in quando questo formato nativo di Sony permette di avere sul dischetto la musica in formato DSD (direct stream digital) che è un formato di gran lungo superiore al formato del CD, basti pensare che un singolo SACD ha la capienza di 4,7 GB mentre un normale CD arriva a circa 0,7 GB.

Il SACD riproduce le forme d'onda originali con maggiore accuratezza, fornisce un'immagine del suono più definita e aderente al master originale di registrazione, con eccezionale realismo. La frequenza di campionamento è 64 volte più alta di quella del normale CD e la risposta in frequenza arriva fino a 100 kHz, la gamma dinamica fino a 120 dB.

Inoltre il suono può essere anche in formato multicanale.

Il che significa che potete riprodurre il vostro SACD ad esempio con un lettore Blu-Ray collegato agli altoparlanti usati di norma per l'Home Cinema ed ascoltare i vostri dischi preferiti in un formato nuovo che darà ulteriori emozioni.

Esempi di dischi multicanale sono lo splendido Wish you were here dei Pink Floyd, il lavoro dei Queen in DVD-Audio A Night at the Opera Shangri La di Mark Knopfler, e tanti altri cui vi consiglio di informarvi, ne vale la pena.

Grande qualità hanno appunto anche i formati DVD-Audio e Blu-Ray Audio, proprio perché questi supporti hanno una capacità di archiviazione del dato digitale musicale molto superiore a quello del supporto CD e quindi le case di registrazione si possono permettere di far arrivare al grande pubblico il segnale dei nastri originali degli studi di registrazione, i quali sarebbe impensabile far arrivare al grande pubblico perché non esiste ad esempio una tecnologia che permetta di "ascoltare" il nastro dello studio di registrazione in auto o a casa, il quale contiene il segnale sonoro registrato alla massima qualità possibile secondo le tecnologia dell'epoca.

Il formato vinile è invece analogico ovvero non fa uso di dati digitali come nel caso di CD, SACD, DVD, Blu-Ray.

Se si possiede un buon impianto hi-fi a casa si può godere dello splendido suono analogico del giradischi ma attenzione il sistema deve essere settato bene per evitare fruscii, rumori e cattiva installazione.

Inoltre ad esempio la testina del giradischi deve essere di grandissima qualità (con costi elevatissimi), la meccanica del giradischi deve essere di importante qualità per evitare vibrazioni e altro,  inoltre il preamplificatore collegato al giradischi deve essere di grande qualità come i preamplificatori Naim o Teddy Pardo.

Piacere di ascolto analogo al digitale si può ottenere a mio avviso andando a collegare un DAC (convertitore digitale - analogico) di fascia alta come un Naim NDS insieme a una meccanica di lettura di alta qualità con la quale far leggere i CD, oppure ancora, si possono collegare file digitali DSD o altro formato memorizzati ad esempio in Hard Disk in un NAS, ad un DAC di alta fascia.

Il formato CD è quello più diffuso per l'economicità del supporto ma è ben lungi da poter offrire una qualità come i SACD, DVD-Audio, Blu-Ray Audio o file digitali ad alta definizione memorizzati su sopporti come Hard Disk.

Esistono tuttavia registrazioni assolutamente di riferimento su CD come i prima citati MFSL, Audio Fidelity, etc. con queste registrazioni su CD e impianti adeguati, si può godere di una ascolto a livelli altissimi.

Dopo aver completato quindi la mia raccolta delle varie edizioni originali, ho passato tutti su un hard disk dedicato da 4 Terabytes cioè 4000 GB e posso portarlo dove voglio dopo averlo duplicato, in auto, in altra abitazione e avere in un piccolo oggetto tutta la raccolta in formato digitale di massima qualità (in formato Wav quindi in formato originale).

Il tipo di Hard Disk che ho acquistato è un Hard Disk che si usa per i NAS, ovvero elettroniche che solitamente stanno sempre accese, quindi grande attenzione è stata posta dai costruttori alla silenziosità, al basso consumo di energia elettrica, al poco calore prodotto, all'affidabilità e alla velocità di funzionamento.

Inoltre gli Hard Disk sono due uguali collegati in configurazione RAID 1, ovvero automaticamente viene sempre fatta una copia speculare dell'hard disk, in modo da avere sempre una copia di sicurezza continua, così in caso di guasto si avrà sempre un altro hard disk pronto con una copia.

Un NAS è un dispositivo che si collega ad una rete casalinga (quando si usa in ambito casalingo), per poter fruire del contenuto dei suoi hard disk attraverso qualsiasi dispositivo collegato alla stessa rete, quindi attraverso uno smartphone, attraverso i computer collegati in rete, attraverso anche ad esempio con un PC lontano km dalla nostra abitazione ma che si è connesso alla nostra rete, etc.

Direi collezione unica al mondo, completa in ogni dettaglio e aspetto, penso di poter essere soddisfatto.

Una raccolta certosina del meglio mai concepito dal genere umano come musica.Accuratamente diviso, ordinato e catalogato.

Archivio preparato in formato Word e in formato Discogs messo online.

In circa 3 anni ho collezionato circa 4000 pezzi originali e rari.

Direi che adesso posso fermarmi ed iniziare a fare qualcosa di altro, sempre ovviamente godendo del lavoro fatto e aggiugendo saltuariamente qualche titolo.

Era una cosa che volevo fare nella vita e l’ho fatta, posso ritenermi molto contento e soddisfatto. Questo aspetto della vita l’ho colmato adesso.

La raccolta risulta così composta

- Pezzi originali messi in bustina protettiva e messi da parte senza suonarli. In questo modo si preservano nel tempo e restano immacolati accrescendo continuamente il valore. I pezzi mai suonati, nuovi o intatti conservano il pieno massimo valore

- Copie dei pezzi originali masterizzati in CD Verbatim catalogati e conservati in apposito contenitore protettivo. I CD duplicati si possono suonare all’occorrenza.

- Copia digitale di tutti i pezzi originali su Hard Disk. Raccolta digitale ben catalogata ed accessibile completa di titoli e fotografie dal NAS di casa collegato all’impianto audio e al telefonino, in auto collegando copia dell’hard disk all’impianto audio dell’auto, in altra abitazione  collegando copia dell’hard disk con tutta la raccolta all’impianto audio dotato di DAC (posseggo un Naim NDS, uno Cambridge Audio, un Piooner DAC e un Chord Electronics Hugo) e al computer collegando ed eventualmente aggiornando la raccolta e così via in tutte le parti che si vuole semplicemente collegando l’hard disk o condividendolo in rete.

Ho scritto questo articolo per raccontare questo mio personale viaggio nel mondo della musica, per riassumere il mio percorso, gli artisti citati sono una mia personale scelta certo ma credo che in tanti apprezzeranno le mie citazioni.

Ogni singolo prodotto è conservato in bustina protettiva catalogata (sia i cd sia i vinili), inoltre i vinili sono conservati in box in plastica chiusi appositi e catalogati.

Non mi resta che godermi il lavoro fatto, il bagaglio culturale ed emozionale acquisito in questo viaggio profondo e lungo che ho fatto nell’ascolto e nello studio di tutti gli artisti e pezzi selezionati, l’ascolto della musica in formato agevole elettronico di cui ho fatto copia su Hard Disk per NAS trasportabile in copia in auto e varie case, il preservamento delle copie di sicurezza su CD accuratamente fatte di ogni CD acquistato (non del vinile cui conservo con cura) e infine la conservazione dei CD, SACD (super audio cd), vinili, Blu-Ray audio e DVD-Audio acquistati originali.

DI SEGUITO ALCUNI FOTO DI PARTICOLARI DELLA COLLEZIONE E DEGLI IMPIANTI AUDIO IN VARI MOMENTI

Conservazione dei costosi vinili in appositi contenitori chiusi
Conservazione dei costosi vinili in appositi contenitori chiusi
Conservazione dei costosi vinili 45 giri in appositi contenitori chiusi

Conservazione dei costosi vinili 45 giri in appositi contenitori chiusi

Particolare dei diffusori acustici Proac Hi End
Diffusori acustici Proac

 

Particolare dei diffusori acustici Proac Hi End
Diffusori acustici Proac

 

Particolare dei diffusori acustici Proac Hi End
Diffusori acustici Proac
Il musicale subwoofer SVS
Subwoofer SVS SB13
Subwoofer SVS SB13
Particolare del purificatore Isotek Syncro Evo3
Purificatore di rete Isotek Synchro Evo3

 

Le eccellenti cuffie alta fedeltà Bower & Wilkins P7
Cuffie Bower & Wilkins

 

Diffusori acustici Chario
Giradischi analogico Audio Technica
Elettroniche Teddy Pardo
Cavo di alimentazione Naim
Cavo di rete Furutech
Copia di sicurezza dei prodotti originali posseduti
Copia di sicurezza dei prodotti originali posseduti su Hard Disk per il NAS di casa

 

Copia di sicurezza dei prodotti originali posseduti
Copia di sicurezza dei prodotti originali posseduti
Copia di sicurezza dei prodotti originali posseduti
Copia di sicurezza dei prodotti originali posseduti

 

Organizzazione delle cartelle della copia digitale della musica
Organizzazione delle cartelle della copia digitale della musica
Organizzazione delle cartelle della copia digitale della musica

 

Organizzazione delle cartelle della copia digitale della musica

 

Organizzazione delle cartelle della copia digitale della musica

 

Organizzazione delle cartelle della copia digitale della musica
 
Il DAC Pioneer in altra abitazione

I diffusori Sonus Faber dell'altro impianto in palestra

L'amplificatore Roksan dell'altro impianto in palestra

 

Il DAC Cambridge Audio dell'altro impianto in palestra

 

Il DAC Cambridge Audio dell'altro impianto in palestra

 

Particolare del costo cavo Audio Van Den Hul Hybrid dall'anima di argento

 

Un vinile di Dusty in Memphis della Analogue Productions
Un vinile di Dusty in Memphis della Analogue Productions

 

Un vinile Della Mofi Original Master Recording
Un vinile Della Mofi Original Master Recording

 

Un vinile Della Mofi Original Master Recording

 

Un vinile Della Mofi Original Master Recording

 

Lo splendido vinile della Mobile Fidelity Sound Lab Original Master Recording Dark Side of The Moon

Giuseppe Pellegrino

Alcuni Link consigliati

Red Ronnie (appassionato ed esperto di musica)
Interessante video a proposito di Giradischi, Ampli e Casse
Ondarock (sito web di recensioni e monografie)
Discogs (database di musica mondiale)
Sentire Ascoltare
Rockol
Scaruffi
Debaser (recensioni musicali)
Storia della Musica
Carlo verdone e la sua passione per la musica
 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net