VITA DA SINGLE

->Home Page Anagen.net Salute generale Cosa è l'amore La solitudine
Chi ha detto che i single sono per forza persone tristi, sole ed ossessionate dalla ricerca della propria anima gemella?

Uno studio effettuato all'Università della California abbatte questi stereotipi e sostiene che i cuori solitari hanno la facoltà di fare scelte autonome, sono più inclini ad affrontare e superare i problemi della vita rispetto a chi è sposato.

I ricercatori coinvolti nella ricerca hanno analizzato più di 800 studi precedenti sul tema, mettendo a confronto il mondo degli scapoli e sposati.

E' emerso che i single sono più portati a vivere una continua crescita interiore e meno portati a sperimentare emozioni negative rispetto ai colleghi che vivono una relazione d'amore.

Pare che i single inoltre tendano a dare un valore maggiore al lavoro e riescano a dedicarsi con più costanza ed assiduità a familiari, amici, vicini di casa e conoscenti.

Chi ha sempre pensato che il matrimonio renda le persone maggiormente felici e disposte a circondarsi di altri individui dovrà ricredersi : attraverso lo studio condotto si sostiene invece che gli sposati siano più inclini all'isolamento rispetto ai single.

I single pare che vivano una vita più piena, autentica e ricca di significato proprio perché vivono da soli.

Una persona single può fare qualsiasi cosa senza dover rendere conto a nessuno.

Si dorme meglio. È scientificamente provato che le persone single riposano meglio se dormono da sole. Questo significa che si ha più spazio per muoversi, non si sente russare nessuno, si sta a letto più a lungo e al mattino si hanno più energie.

Si ppartire quando e dove si vuole. Non dar conto a nessuno significa anche infilare due costumi nello zaino e andare a trovare il proprio amico in una capitale vicina per il weekend, senza che qualcuno impazzisca di gelosia.

Essere in ordine e farsi belli è un impegno che si prende con sé stessi e non per qualcun altro.

Ci si può concentrare sulla carriera. Avere una storia importante è impegnativo. Bisogna ammetterlo. Quando si incontra la persona della propria vita sicuramente si è pronti a fare ogni sacrificio pur di far durare la storia e spesso neanche pesa. Ma finché si è single e non si incontra la persona che ci faccia sentire "leggeri" anche quando state per accendere un mutuo per una villetta bifamiliare, meglio concentrarsi sul successo professionale.

Si ha più tempo per gli amici. Gli amici fidanzati diranno che non è vero, che loro per te ci sono sempre. Peccato che quando chiami per improvvisare un aperitivo, hanno sempre un impegno già preso con che non riescono a spostare.

Si aumenti la propria autostima cavandosela da soli. Si impara a distinguere i momenti in cui si può chiedere aiuto a qualcuno e quelli in cui si deve fare affidamento solo su se stessi. Ci si conosce meglio e più in profondo, perché si affrontano le proprie paure da soli.

Si è gli artefici della propria felicità. Il proprio umore non dipende da qualcun altro. Si impara a conoscere la propria tristezza, i propri alti e bassi e a reagire in modo positivo.

Si può essere "egoisti" senza sensi di colpa. Ci si può fare i propri piani, cambiarli e ricambiarli senza doverli giustificare a qualcuno e senza dover adattarli ai desideri di un altro.

Si può uscire quando si vuole e con chi si vuole.

Si può mangiare quando si ha fame.

Nella vita da single si tende a far più esercizio fisico. Uno studio condotto su 13.000 americani, dai 18 ai 64 anni, ha rivelato che chi non è mai stato sposato si dedica di più all'attività fisica rispetto ai soggetti appartenenti alle altre categorie (divorziato/separato, sposato, vedovo/a), a prescindere dall'età e dal sesso. L'esercizio fisico è direttamente collegato ad altri benefici per la salute, come il miglioramento dell'umore, l'aumento dei livelli di energia, migliore qualità del sonno, migliorata attività cardiovascolare e perfino migliori prestazioni sessuali.

Si è più attivi socialmente. Alcuni esperti affermano che i single sono più resilienti e che riescono ad instaurare legami sociali più forti rispetto alle persone sposate, perché cercano più occasioni per socializzare.

Si tende a mangiare più sano. Ci sono diverse ricerche scientifiche che attestano i benefici di una relazione serena, ma vivere un rapporto poco sano, tossico o condannato al divorzio, è dannoso sia per la mente che per il corpo.Le relazioni malate e infelici possono condurre ad una serie di comportamenti e abitudini nocive come il "comfort feasting" (mangiare di tutto ed ingrassare, perché si è alla ricerca di un "amico", di un conforto) e il "control feasting" (usare la privazione di cibo per controllare qualcosa della propria vita), come spiega l'esperta di sesso e relazioni Laurel House.

Le amicizie durano più a lungo. Pur non volendo, quando ci si sposa molte amicizie finiscono in secondo piano. Le priorità diventano il compagno e la famiglia. È giusto così, ma d'altra parte i single riescono più agevolmente a tenere in piedi le loro amicizie e questo fa di loro degli amici "migliori". Se potete contare su un gruppo di persone importanti, la vostra vita non andrà in mille pezzi quando "quello/a giusto/a" non ci sarà più.

Si accumulano meno debiti. I soldi non valgono quanto salute e felicità, ma avere debiti è stressante. Sembra che i single tendano ad averne di meno. Se è vero che le questioni di soldi causano forte stress e che lo stress può danneggiare la salute, questa è davvero una scoperta importante.

Si diventa autosufficienti. Da soli s'impara a godersi il tempo solo per sé stessi. L'abilità di vivere in modo indipendente ed appagante è un' importante "tecnica di sopravvivenza" di cui non tutte le persone in coppia riescono a godere.

Non si deve rinunciare a nulla e non si ha paura di causare litigi, incomprensioni e separazioni.

La persona single non ha bisogno di mentire a nessuno, vive la sua vita esattamente per quello che è.

Nella coppia sono fondamentali i compromessi, con sé stessi no.

La cosa che può più pesare a chi vive una relazione è il dovere dare delle spiegazioni all'altro sulle scelte semplici o importanti della vita; il dare delle giustificazioni su alcuni comportamenti e dover prendere in considerazione anche la presenza dell'altro, nei momenti in cui decidiamo di fare qualcosa nella nostra vita.

Chi vive una vera relazione di coppia non può pensare singolarmente ed egoisticamente, ma deve tenere conto dell'esistenza dell'altro.

Essere single tutta la vita però può anche significare non provare la gioia di invecchiare insieme, o di condividere dei figli e una famiglia.

 

Ma per qualcuno questi ultimi aspetti potrebbero solo essere un peso, quindi è importante essere consapevoli della propria scelta per non avere dei rimpianti.

Humor integratore anti ansia e depressione

Perché utilizzare i testi di Anagen.net
Questo sito è protetto da Copyscape Plagiarism Checker Scanner - Non copiare il contenuto di questa pagina senza citare la fonte

Copyright Anagen.net